Inno a Santa Rosalia di Ferdinando Calvi: Testo


Ecco i versi del R.P. Ferdinando Calvi S.I dell’Inno a Santa Rosalia, preparatevi per il festino di Santa Rosalia!

Diva, cui diedero

lor nome i fiori:

o santa, o nobile

stirpe di re!

Tu il puro anelito

dei nostri cuori,

tu il faro vigile

di nostra fè!

Rit. O Rosa fulgida

che dolce olia

o Giglio candido

spruzzato d’or.

Fiore freschissimo,

o Rosalia,

accogli il palpito

del nostro amor!

Tu, che di gelida

cavernsa in seno,

scolpivi il nobile

patto d’amor.

Tra cento ostacoli,

concedi almeno

che della grazia

serbiamo il fior!

Rit. O Rosa fulgida…

Tu che sui culmini

del Pellegrino,

sfogavi all’aure

l’immenso ardor;

Tu fa che il fervido

fuoco divino

avvampi ogni anima

bruci ogni cor!

Rit. O Rosa fulgida…

Tu, che sollecita

de la tua terra,

la lue malefica

fugasti un dì.

O Pia, difendici

da fame e guerra,

d’ogni contagio

che ci colpì.

Rit. O Rosa fulgida…

Tu, che con l’anima

in Dio rapita,

sorella agli angeli

fosti quaggiù;

l’arcano insegnaci

de la tua vita:

sognar la Patria

cercar Gesù!

Rit. O Rosa fulgida…

La musica è stata scritta dal M° Cosentino Oliva


About Author

Vacanze Siciliane

Vacanze Siciliane è un progetto dedicato alla valorizzazione della Sicilia, dei riti, delle tradizioni, dei beni e della cultura siciliana.

Leave a Comment